Droits des passagers aériens sur l'annulation de vol

Regole in materia di risarcimento e assistenza ai passeggeri

La legislazione europea tutela i viaggiatori aerei grazie alla normativa CE 261/2004, introdotto nel 2004. Disciplina le compensazioni pecuniarie che i passeggeri hanno diritto di ricevere dalla compagnia aerea se il loro volo è in ritardo, cancellato o overbooking.

In primo luogo, il Regolamento CE 261/2004 si applica a tutti i voli in partenza da un aeroporto dell'Unione Europea. Inoltre, si applica anche ai voli che atterrano nell'Unione Europea se operati da un vettore dell'Unione Europea.

I principi fondamentali in materia di compensazione in merito al volo

Si ha diritto a un risarcimento la cui somma dipende dalla lunghezza della tratta e destinazione del volo. Il regolamento tiene altresì conto delle circostanze della cancellazione, del ritardo o dell’overbooking.

Quando si è vittima di una cancellazione del volo, si ha diritto a benefici che mirano a rendere l'attesa meno pesante.

Vols concernés
Départ du vol Vers un Pays de l'UE Vers un pays extérieur à l'UE
UE + Norvège, Island et Suisse Toutes les compagnies aériennes Companies aériennes d'un pays de l'UE uniquement
Autres pays Companies aériennes d'un pays de l'UE uniquement -

Particolarità : per le partenze da un aeroporto al di fuori dell'UE, le condizioni di risarcimento sono quelle del paese di partenza, se non ci sono norme in materia in questo paese

Si ha diritto al rimborso o imbarco su un volo alternativo

  • un volo alternativo il prima possibile
  • il rimborso per la parte del viaggio che non è stata realizzata.

Nel caso di un ritardo al decollo, solo un ritardo di più di cinque ore può permettere di rinunciare al viaggio

Si ha diritto all’assistenza

In attesa di un imbarco su un volo alternativo verso la destinazione, la compagnia ha l'obbligo di informare e proporre assistenza ai passeggeri come segue:

  • Spuntini e bevande
  • Due canali di comunicazione (e-mail, fax, due telefonate)
  • Alloggio (e trasferimenti tra la sistemazione e l'aeroporto), se la partenza non può verificarsi fino al giorno successivo.

Si ha diritto al risarcimento

Si ha diritto a tale risarcimento, a meno che la compagnia aerea non sia in grado di dimostrare che la cancellazione è dovuta a "circostanze straordinarie".
Tale risarcimento va pagato in contanti, bonifico bancario, assegno o, in caso di accordo firmato dal passeggero leso, con buoni viaggio o altri servizi.

Montant de l'indemnisation
Trajet jusqu'à 1500 km 250 €
Trajet de 1500 à 3500 km 400 €
Trajet de plus de 3500 km 600 € *

* Casi particolari : per i voli verso i DOM (Dipartimenti d'Oltremare) e i TOM (Territori d'Oltremare), come Parigi Fort-de-France, Parigi Pointe-à-Pitre e Parigi Saint Denis (Riunione), il risarcimento ha un importo massimo di 400€.

Per saperne di più

Scopri tutti i dettagli della Normativa Europea n° 261/2004 che istituisce regole comuni in materia di risarcimento e assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o di ritardo prolungato del volo.