Il blog

Volo cancellato, in ritardo o overbooking: adottate buone abitudini in aeroporto!

Volo cancellato, in ritardo o overbooking: adottate buone abitudini in aeroporto!

Facebook logo Twitter logo LinkedIn logo Mail logo
I nostri consigli pratici durante questo periodo di vacanze estive! 
 
Avete prenotato il viaggio dei vostri sogni dopo aver speso un po’ di tempo sui siti internet delle agenzie di viaggio per trovare la tariffa che vi consente di rispettare il budget. Siete pronti per la partenza in aeroporto dopo aver preparato la valigia, i documenti (passaporto e/o carta di identità, Visa) ed organizzato il trasferimento in autobus, taxi o in bici. Avete anche preso l'iniziativa di preregistrarvi sul volo (tra le 48 e le 24 ore prima della partenza del volo a seconda delle compagnie aeree) per confermare la presenza sul volo, scegliere il posto e ottenere la carta d’imbarco, obbligatoria per salire a bordo. Quindi,  all’aeroporto, è sufficiente depositare i bagagli al banco "deposito bagagli". Il grande giorno della partenza è arrivato finalmente, vi presentate all’aeroporto con un po’ di anticipo per essere sicuri di non perdere l’aereo e patatrac!  scoprite con sorpresa sulla tabella degli orari che il volo è in ritardo o addirittura cancellato!
 
Cosa fare se il volo viene cancellato, è in ritardo o in overbooking?
 
Sappiate innanzitutto che la normativa europea (2004/261) tutela i viaggiatori aerei e prevede il pagamento da parte della compagnia aerea di una compensazione forfettaria che dipende nello specifico dalla durata e dal ritardo del volo.
 
Per ottenere tale risarcimento, è indispensabile preparare una pratica completa. Più si hanno elementi, più si contribuirà a giustificare il ritardo, la cancellazione o l’overbooking del volo. Alla fine, sarà più facile e veloce conseguire un risultato favorevole con la compagnia aerea.
 
Riflessi pronti! 
 
- La carta d’imbarco : a volte la compagnia aerea consegna una carta d’imbarco cartacea, ma quando il volo viene cancellato o ritardato, la ritira. Quindi, anche  prima di restituire tale documento, vi consigliamo di scattare una foto della carta d'imbarco. Èpiù spesso in carta termica che ha lo svantaggio di essere estremamente sensibile al degrado se a contatto con aria, luce o per attrito. Conservare la carta d’imbarco  in un luogo asciutto, lontano dalla luce, evitando di piegarlo. La stampa si cancella rapidamente su questo tipo di carta termica. 
- Scattare una foto della tabella degli orari dei voli all’aeroporto che annuncia la cancellazione o il ritardo del volo. 
- Chiedere un’attestazione al personale della compagnia aerea.
- Tenersi in contatto con gli altri passeggeri prendendo i recapiti: cognome, nome, numero di telefono, indirizzo e-mail.
- Conservare le ricevute dei bagagli con il codice a barre  consegnate dalla compagnia aerea all’imbarco. 
- Conservare gli scontrini delle spese: pasti, pernottamento in hotel, navetta, noleggio auto. Le spese derivanti dalla modifica del contratto di trasporto  possono essere rimborsate. 
 
Come fare per richiedere una compensazione pecuniaria? 
 
Niente di più semplice, presentate le pratiche ai consulenti air-indemnite.com con tutti i documenti raccolti. È gratuito. I nostri esperti verificheranno se si può ammettere la richiesta per il volo in questione. Durante la procedura, si metteranno in contatto con voi per e-mail e/o telefono per tenervi informati dello stato di avanzamento della pratica. 
 
Da sapere! 
 
Percepiamo una commissione del 25% dell'importo totale del risarcimento ottenuto solo se la richiesta non ha esito favorevole. Quindi, non dovete pagare nulla in anticipo. Ci impegniamo a pagarvi con rapidità, vale a dire entro un massimo di sette giorni dal pagamento della compagnia aerea.
 
Per conoscere meglio i nostri servizi, scoprite le opinioni dei nostri clienti 

Rédigé le 27/08/2015

Ces articles pourraient également vous intéresser :